QUESITI

Contributi economici Covid-19 - Estensione a tutte le famiglie bisognose

Servizi sociali » Servizi sociali

Giovedì, 25 Novembre 2021

Il nostro Comune, ha pubblicato un Bando Pubblico per l'erogazione di contributi economici (fondo di cui al D.L. n. 73 del 25 maggio 2021) finalizzati al pagamento di utenze domestiche ed affitti privati, rivolto a nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno. Ora si ha il dubbio su questa ultima frase "in stato di bisogno". E' inteso che lo stato di bisogno e indigenza deve essere stato causato dall'emergenza Covid-19? O possono far domanda tutti quelli che per qualsiasi motivo sono in questa condizione? Si ringrazia Il Responsabile del servizio sociale Dott. Samanta Uggeri

LEGGI

Assegno maternità

Servizi sociali » Servizi sociali

Lunedì, 11 Ottobre 2021

Una cittadina egiziana (madre di un bambino nato il 17/05/2021) con permesso di soggiorno emesso in data 01/04/2021 di tipologia motivi familiari con scadenza 06/07/2023 nelle cui annotazioni compare il codice fiscale del marito e la dicitura permesso unico lavoro, alla luce di quanto disposto dalle istruzioni Inps e dal prontuario stranieri ed accesso alle prestazioni sociali ed ai servizi, combinato con le sentenze UE recenti, potra' avere accesso a tale bonus? Il bambino non e' nello stato di famiglia di questo comune con la madre ma in quello del comune di XXXXX con il padre in quanto, al momento della dichiarazione di nascita, nonostante la madre fosse residente in questo comune, il padre ha dichiarato che la madre del bambino era residente in Egitto e quindi l'atto e' stato inviato a XXXXX ed il bambino iscritto in anagrafe a XXXXX

LEGGI

Definizione nucleo monoparentale

Servizi sociali » Servizi sociali

Giovedì, 22 Luglio 2021

Al fine di stilare la graduatoria degli aventi diritto agli alloggi di edilizia residenziale pubblica, si chiede se un nucleo familiare composto da una madre vedova con tre figli e nonna materna può essere considerato monoparentale; così come una famiglia composta da una mamma con figlio riconosciuto anche dal padre che però risiede altrove (a pochi metri di distanza con i genitori), celibe, i cui redditi sono stati inseriti nella DSU e non risulta alcun provvedimento del tribunale relativo al versamento di un assegno di mantenimento. A quale normativa bisogna fare riferimento ai fini della corretta definizione di nucleo monoparentale?

LEGGI

Affidamento diretto gestione centro estivo

Servizi sociali » Servizi sociali

Lunedì, 19 Luglio 2021

Ci si trova nell'ipotesi in cui il Comune ha scelto il sistema a sportello, per l'affidamento dell'eventuale gestione del Centro estivo 2021, tramite avviso pubblico di manifestazione d'interesse. Si chiede la procedura corretta da seguire di gestione contabile/amministrativa. Nella fase di affidamento diretto (convenzione, contratto ecc.) è indispensabile il passaggio al mercato elettronico? Oppure si approva il progetto presentato ritenuto idoneo, si affida direttamente senza mercato elettronico e al termine della stagione a rendicontazione presentata si liquida?

LEGGI

Assegno di maternità

Servizi sociali » Servizi sociali

Lunedì, 12 Luglio 2021

Una residente con permessi di soggiorno per richiesta di asilo semestrale prorogato per effetto della pandemia in atto, ha presentato domanda per ottenere l'assegno di maternità di competenza del comune. Può essere concesso?

LEGGI

Locazione immobile

Servizi sociali » Servizi sociali

Lunedì, 31 Maggio 2021

Questo comune, alcuni anni or sono, attraverso delibera di Giunta comunale, ha approvato la concessione di un immobile incluso nel proprio patrimonio ad un nucleo in situazione di emergenza abitativa, adeguandone l'ammontare della quota mensile di locazione al canone previsto per gli alloggi di edilizia popolare. Alla delibera di giunta ha fatto seguito un provvedimento (determina) di assegnazione da parte del Responsabile del Settore. A distanza di anni, il nucleo concessionario dell'abitazione non corrisponde più il canone, nonostante sia economicamente in grado di sostenerne l'onere. E' quindi volontà dell'Amministrazione imporre il rilascio dell'alloggio. Si chiede: - se la volontà di richiedere il predetto rilascio debba essere esplicitata dalla Giunta; - se all'eventuale deliberazione debba fare seguito un atto di diffida al rilascio, preceduto da comunicazione di avvio del procedimento.

LEGGI

Assegno di maternità

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 23 Marzo 2021

Abbiamo un caso di nostra residente titolare di permesso di soggiorno per assistenza minori, la quale ci chiede la concessione dell'assegno di maternità dei comuni per la nascita del figlio. Lei sostiene che le spetta il diritto, ma in base alla normativa e alle casistiche previste ai sensi art. 74 del D.lgs. n. 151/2001 e successive modificazioni (Testo Unico delle disposizioni normative a tutela e sostegno della maternità e paternità), e dal artt. 10 e sss. D.p.c.m. 452/2000. non si riesce a rintracciare la casistica in questione. Avrei bisogno di un Vostro parere in merito.

LEGGI

Vigilanza sull'adempimento scolastico

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 23 Marzo 2021

Vorrei sapere se il Comune debba ancora provvedere, nel mese di dicembre, a quanto previsto dal D.M.13 dicembre 2001, n.489, art. 2, c.2, in merito alla vigilanza sull'adempimento scolastico.

LEGGI

Prestazione previdenziali, assistenziali e assicurative erogate da INPS

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 09 Marzo 2021

La sospensione dei termini di decadenza e prescrizione previsti dal 23 febbraio al 1° giugno 2020, ai sensi del d.l. 18/2020, relativi alle prestazioni previdenziali, assistenziali e assicurative erogate da INPS e INAIL si applica anche agli assegni di maternita' di base concessi dai comuni ( d.lgs. 151/2001) ed erogato dall'INPS?

LEGGI

Istituzione dell'autorità garante della Persona con disabilità

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 09 Marzo 2021

L'unione italiana dei ciechi e degli ipovedente sta richiedendo ai comuni se hanno "provveduto ad inserire nel regolamento comunale la figura del garante dei diritti delle persone con disabilità come previsto dalle normative citate alla sua designazione". Sapreste dirci quali adempimenti incombono con precisione sull'Ente ed altresì se nella vs modulista c'è qualcosa che può essere presa a riferimento per integrare, se necessario, il ns regolamento?

LEGGI

Affidamento servizi

Servizi sociali » Servizi sociali

Mercoledì, 27 Gennaio 2021

Da circa 10 anni l'Ente, privo al suo interno di figure professionali idonee, affida ad una cooperativa (sempre la stessa) tutte le pratiche inerenti i servizi sociali per la somma omnicomprensiva di euro 4.000 iva inclusa. E' corretto agire con un affidamento diretto ogni anno? (sebbene giustificato dalla professionalità, ormai appurata, nella gestione del servizio suddetto?) Nel caso in cui l'Ente sia in difetto, si potrebbe inserire nella determina una motivazione tale da superare l'ostacolo?

LEGGI

Quote di contributi non spese

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 01 Dicembre 2020

Il nostro ente ha ricevuto dei contributi per potenziamento centri estivi da luglio a settembre 2020,ai sensi l. 248 del 2006, siccome non sono stati spesi, si chiede se devono essere restituiti ovvero possono essere ancora spesi, ed in questo caso, quali sono gli utilizzi?

LEGGI

Appalti di servizi sociali

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 24 Novembre 2020

Per gli appalti di servizi sociali e di altri servizi specifici di cui all'allegato IX è obbligatoria la pubblicazione in GAZZETTA Ufficiale per l' avviso di gara per importo inferiore alla soglia di cui all´articolo 35, comma 2, lettera c)?

LEGGI

Alunni disabili

Servizi sociali » Servizi sociali

Giovedì, 29 Ottobre 2020

I genitori di un bimbo disabile di anni 4 hanno chiesto al sindaco un insegnante di sostegno. Il comune cosa è pbbligato a fare in questi casi? E cosa potrebbe fare anche se non obbligato? Per la scuola dell'obbligo la normativa da applicare è differente?

LEGGI

Aumento costo servizio refezione scolastica per covid-19

Servizi sociali » Servizi sociali

Giovedì, 15 Ottobre 2020

L'Ente aveva affidato fino al 30.05.2020 il servizio di refezione scolastica ad una ditta, contratto che si è interrotto il 07.03.2020 per gli effetti del DPCM che ha sospeso la frequenza nelle scuole. L'Ente ha intenzione di onorare il contratto con la ditta per i mesi mancanti all'espletamento del servizio, ma la ditta ha chiesto un prezzo maggiore a pasto per doversi adeguare alle nuove normative anti-covid. L'Ente può prorogare il servizio o deve effettuare un'indagine di mercato per poter verificare l'offerta economicamente più vantaggiosa?

LEGGI

Trasporto scolastico

Servizi sociali » Servizi sociali

Lunedì, 12 Ottobre 2020

A seguito delle prescrizioni dovute alla pandemia da covid 19 può uno scuolabus, partito con numero di posti ridotti secondo la normativa, raccogliere altri alunni fino all'occupazione dei posti liberi, se la durata del tragitto rimasto è inferiore a 15 minuti?

LEGGI

Reddito di cittadinanza

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 06 Ottobre 2020

Nell'ambito della definizione e gestione delle politiche comunali di sostegno alle persone in difficoltà è emersa più volte la necessità di accedere all'elenco delle persone residenti nel comune che percepiscono il reddito di cittadinanza e di conoscerne le singole entità. Vi è modo per accedere a questa informazione?

LEGGI

Sanificazione scuolabus comunali

Servizi sociali » Servizi sociali

Mercoledì, 30 Settembre 2020

Nella normative anti covid19 tra le varie prescrizioni, riguardanti il trasporto scolastico, figura la sanificazione giornaliera degli scuolabus comunali. Si chiede se tale processo deve essere svolto da personale specializzato e autorizzato, o può essere svolto da personale interno all'ente attraverso l'uso della strumentazione idonea?

LEGGI

Trasporto scolastico

Servizi sociali » Servizi sociali

Mercoledì, 16 Settembre 2020

Questo Ente fino ad oggi ha gestito il servizio di trasporto scolastico, scuola primaria e secondaria inferiore, in economia, con proprio personale e con proprio autobus. Per il periodo settembre / dicembre 2020 in correlazione alle nuove normative covid e considerato che l'autobus è da sostituire, l'Ente vorrebbe affidare il servizio a ditta esterna. In alternativa, considerato l'esiguo numero di fruitori del servizio (3 bambini), potrebbe l'Ente corrispondere un contributo annuale alle famiglie in sostituzione del servizio (in questo caso le famiglie condurrebbero i bambini alla scuola con proprio mezzo)? Tipo 200,00 euro annui a famiglia considerato il disservizio?

LEGGI

Contratto di assistenza alle autonomie

Servizi sociali » Servizi sociali

Venerdì, 10 Luglio 2020

Abbiamo un contratto in scadenza per l'assistenza alle autonomie nelle scuole, la durata è di 2 con possibilità di rinnovo di altri 2 anni (questo specificatamente previsto all'interno del capitolato). Se decidiamo di andare a rinnovo, è pensabile di rinnovare per 1 solo anno, oppure avendo previsto 2 in origine, se si sceglie questa strada siamo obbligati a fare 2 anni? Inoltre, nel caso di rinnovo per 2 anni, una eventuale risoluzione anticipata, comporterebbe problemi in termini di penalità o si può prevedere a monte questa possibilità.

LEGGI

Bacheca virtuale comunale

Servizi sociali » Servizi sociali

Lunedì, 18 Maggio 2020

La Giunta di questo comune vorrebbe aiutare le famiglie in difficoltà ad occuparsi dei figli agevolando l'incontro di domanda e offerta di baby sitting. Nascono diverse valutazioni tecniche in merito. Il comune dispone di un servizio informagiovani (sotto forma di servizio affidato ad ente formativo esterno ma che viene svolto presso i locali della biblioteca comunale un giorno alla settimana) e si era valutato di raccogliere le manifestazioni di interesse di baby sitter e di famiglie per poi agevolare l'incontro delle parti ma è emerso il dubbio che il "matching" di questo tipo sia competenza esclusiva dei centri per l'impiego e che quindi gli informagiovani non possano farlo. E' davvero così? Nel caso lo fosse si è valutato di apporre una semplice bacheca in modo che autonomamente le parti possano incontrarsi utilizzando questo strumento che non prevede il trattamento dei relativi dati da parte del personale dell'ufficio informagiovani. E' davvero una modalità in cui l'Ente può dichiararsi estraneo al trattamento dati dal momento che il tutto avviene nei locali comunali e sotto lo sguardo di operatori di servizi incaricati dal comune? Nel caso fosse sostenibile questa ipotesi, anche e soprattutto dal punto di vista privacy, il passaggio successivo è stato di pensare ad una bacheca virtuale, nello specifico "padlet", che consente alle persone di affiggere il proprio annuncio a questo punto non solo su attività di babysittting ma su più argomenti in generale come avviene nelle bacheca cartacee. Per evitare di diffondere annunci illegali/illeciti ecc. lo strumento padlet consente la moderazione (vale a dire la verifica di un amministratore) prima della pubblicazione di un annuncio. Cosa apparentemente saggia che però ripropone pesantemente il problema del trattamento dati e della creazione di una banca dati che non so se l'ente comunale, con le sue competenze, possa detenere. E' dunque utilizzabile padlet? Se le problematiche evidenziate non fossero superabili, esistono strumenti leciti che consentano al comune di svolgere questa attività di utilità sociale o in nome delle infinite norme (anche giuste ma forse troppo soffocanti) è bene che le istituzioni si astengano da questo tipo di attività limitandosi a fornire un servizio informativo e rimandando i cittadini, nel caso specifico, a rivolgersi ai centri per l'impiego?

LEGGI

Buoni spesa Covid-19

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 12 Maggio 2020

Questo comune, come tutti i comuni d´Italia, sta gestendo l´erogazione dei buoni spesa (alimentari e generi di prima necessità) ex ordinanza 658 p.c.m.,a favore delle famiglie in difficoltà a causa degli effetti economici della pandemia in corso. Dopo una prima edizione dell´avviso pubblico con fondi statali ora il comune vorrebbe riemettere un secondo avviso con fondi comunali andando a modificare alcuni aspetti rispetto alla prima edizione. In particolare si vorrebbe chiedere ai cittadini di allegare copia degli estratti conto bancari e postali dei componenti il nucleo familiare ad una certa data con indicata anche la giacenza media del periodo (le banche sono soggetti privati ai quali forse non è applicabile l´art 43 del DPR 445/2000 in forza del quale richiedere direttamente il documento). Ci si chiede se sia possibile e lecito richiedere copia degli estratti conto in questione senza incorrere in violazioni di norme non ultima la privacy qualora dai documenti stessi dovessero emergere informazioni di carattere particolare (ex sensibile). L´art 46 let o) del dpr 445/2000 prevede la possibilità di autocertificare la situazione economica. Altra opzione potrebbe essere quella di verifica delle autocertificazioni ex art 71 DPR 445/2000 ma in tempi successivi. L´esigenza è individuare chi effettivamente è in grave crisi di liquidità che giustifichi l´emissione dei buoni spesa in questione.

LEGGI

Servizio di trasporto scolastico. Sospensione del contratto e misure contenute nel Decreto "Cura Italia" convertito in Legge 27/2020

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 05 Maggio 2020

Ai sensi dell'art. art. 92 del D.L. Cura Italia, convertito in L. 27 del 24.4.2020 è previsto (comma 4 bis) che non è applicabile alcuna sanzione, penale o decurtazione di corrispettivo per le minori corse o per la mancata effettuazione del servizio di trasporto scolastico, conseguente alla sospensione dell'attività didattica dovuta a pandemia. Il contratto in essere fra questo Comune e la ditta affidataria prevedeva in realtà la corresponsione di un importo pari al 5% del valore contrattuale alla ditta affidataria nel caso in cui il servizio non fosse reso per cause di forza maggiore. Questo Comune, nel perdurare della situazione che ha determinato il mancato espletamento del servizio, intende procedere alla sospensione del servizio ai sensi dell'art. 107 commi 1 e 3 del D. legisl. 50/2016. Si chiede in tal senso se gli effetti della sospensione siano ora vanificati dall'entrata in vigore della L. 27/2020, quantunque l'efficacia delle disposizioni di cui al comma 4-bis sia subordinata all´autorizzazione della Commissione europea. Si chiede inoltre se il verbale di sospensione del servizio da notificare alla ditta affidataria ai sensi dell'art. 107 abbia effetto nel suo contenuto a prescindere dall'accettazione da parte della ditta stessa.

LEGGI

Misure urgenti di solidarietà alimentare

Servizi sociali » Servizi sociali

Mercoledì, 08 Aprile 2020

Fermo restando quanto contenuto nell'ordinanza del capo Dipartimento della Protezione Civile e delle prime note interpretative dell'ANCI, nell'elenco dei beneficiari delle misure di sostegno (buoni spesa), fatta salva la priorità per le categorie più esposte, possono essere inclusi anche i titolari di partita IVA che hanno fatto richiesta del bonus dei 600EUR? Preciso che si tratta di piccoli esercenti al dettaglio o venditori ambulanti che non possono esercitare l'attività di vendita al pubblico.

LEGGI

Buoni spesa - Fondo di solidarietà alimentare

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 07 Aprile 2020

Con la presente si chiede, alla luce delle deroghe apportate dall'ordinanza del capo dipartimento della Protezione Civile n. 658/2020 al Codice dei Contratti, se l'Ente è tenuto ad effettuare le verifiche sul possesso dei requisiti tecnici e morali (DURC, BDNA, CAMERA COMMERCIO E AGENZIA ENTRATE) degli operatori economici che saranno convenzionati con l'Ente per fare da tramite al Comune e consentire agli effettivi beneficiari del contributo di poterne usufruire.

LEGGI

Chiarimenti applicativi art. 48 CURA ITALIA - Assistenza specialistica alunni disabili scuole primarie e secondarie.

Servizi sociali » Servizi sociali

Mercoledì, 25 Marzo 2020

Quanto previsto dall´articolo 48 del D.l. 78/2018 Cura Italia Prestazioni individuali domiciliari è da estendere anche all´assistenza educativa specialistica effettuata dagli enti locali nelle scuole? Si chiede un parere circa l´applicazione dell´articolo 48 all´assistenza educativa specialistica prestata agli alunni disabili dagli enti locali nelle scuole primarie e secondarie. Se l´ente, anche in assenza di servizio a causa della sospensione delle attività a causa dell'emergenza epidemiologia, è comunque vincolato al pagamento della prestazione, non resa? Per l´assistenza educativa specialistica ad alunni disabili non dovrebbe trovare applicazione l´articolo 9 del D.l. 14/2020, che da la possibilità di attivazione di assistenza domiciliare o a distanza, senza imporre all´amministrazione un obbligo di effettuarlo?

LEGGI

Trasporto sociale di utenti disabili

Servizi sociali » Servizi sociali

Lunedì, 10 Febbraio 2020

Si chiede di conoscere se il trasporto sociale di utenti disabili verso centri riabilitativi e relativi pasti consumati all'interno delle stesse strutture deve considerarsi gratuito o a compartecipazione.

LEGGI

Rette servizi sociali

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 17 Dicembre 2019

Nel corso del 2018 in questo Comune è arrivato un nucleo famigliare (non coniugati) - padre, madre e una bambina di 18 mesi, la cui potestà genitoriale risultava sospesa per provvedimento del tribunale e attribuita ad un tutore regolarmente nominato . Il nucleo proveniva da altro comune sito nella medesima provincia nel quale si era verificato che, per comportamenti non idonei, i genitori hanno avuto la sospensione della potestà e contestualmente disposto il ricovero della madre e della bambina presso una "casa famiglia" dove sono rimaste per alcuni mesi. Uscite dalla comunità la mamma, unitamente alla bambina, si sono ricongiunte al padre, già trasferito in questo Comune. Per tutto il periodo a XXXaXXX la famiglia risulta seguita dai servizi sociali del nostro Comune e del Comune di provenienza (coaffido) . Nel contempo si sono verificati diversi episodi critici che sono culminati nella nuova separazione della mamma con la bambina dal padre. Presumibilmente nel breve termine il tribunale disporrà il ricovero della mamma e della minore presso "casa famiglia". Per quanto sopra si chiede di conoscere la specifica normativa in merito a quale Comune competa l´onere economico relativo al pagamento delle rette presso la struttura, stante il parere reso dal Ministero dell´Interno in data 09/02/2009 avente ad oggetto "interpretazione dell´art. 6 comma 4 della Legge 328/2000" (che si allega) e che dispone "...l´Ente competente a sostenere gli oneri derivanti dal ricovero di minori sottoposti a decreto dell´autorità giudiziaria ed ospitati in struttura residenziale o affidati a famiglia, è quello nel quale gli interessati o, nel caso di minori, i genitori esercenti la patria potestà, o il tutore hanno la residenza al momento in cui la prestazione assistenziale ha avuto inizio, a nulla rilevando i successivi cambiamenti di residenza". Esiste altresì un orientamento diffuso nella prassi, in base al quale è il Tribunale dei Minori, caso per caso, che individua, nel decreto di inserimento in comunità, l´Ente locale a cui affidare il minore che, dovrà sostenere di conseguenza la spesa relativa. Si rappresenta altresì che il nucleo della minore in questione è arrivato a XXXXXbXXXX con potestà genitoriale sospesa (dopo essere dimessi da un periodo trascorso in struttura) e che durante la permanenza a XXXaXXX la potestà è rimasta sempre sospesa.

LEGGI

Servizi alla persona

Servizi sociali » Servizi sociali

Giovedì, 03 Ottobre 2019

Il servizio specialistico dell'ULSS mi segnala la presenza nel mio Comune di un ragazzino disabile per cui si è attivata la procedura del riconoscimento della invalidità civile che ha bisogno ora di interventi erogabili da parte del Comune....mensa e trasporto scolastico. Dopo una ricerca scopro che: - il minore e la mamma sono ospitati presso l'abitazione del padre e del fratello residenti regolarmente a XXXXXX. Attualmente nel nucleo sono presenti 11 persone e difficilmente il Comune può concedere la residenza ai nuovi arrivati, viste le dimensioni dell'alloggio. Il minore e la madre provengono dal Marocco, dove sono rimasti gli ultimi due anni. Prima di trasferirsi in Marocco, erano regolarmente residenti nel vicino Comune di YYYYYY. Nel periodo di residenza a YYYYY i Servizi Sociali si erano attivati a suo favore. Chiedo quale è ora il Comune a cui compete l'onere economico per i servizi comunali ed eventuale presa in carico sociale.

LEGGI

Gestione associata

Servizi sociali » Servizi sociali

Giovedì, 09 Maggio 2019

Il comune deve gestire in gestione associata il servizio educativo e animazione per circa 100 minori tramite trasferimento somme al gestore XXXXX . L'Ente intende far pagare una quota di iscrizione di EUR. 25,00 a partecipante. E' legittimo che il Comune incassi la suddetta somma per finanziare parte della spesa?

LEGGI

Reddito di inclusione

Servizi sociali » Servizi sociali

Venerdì, 27 Luglio 2018

E' giunta a questo Comune una istanza per l'accesso al Reddito di inclusione da parte di una cittadina con la disabilità di sordo-muta titolare di pensione di invalidità. Si desidera sapere se la cittadina sordo-muta può essere inserita tra tra i beneficiari del REI avendo tutti gli altri requisiti previsti dal decreto L.vo 147/2017.

LEGGI

Trasporto scolastico

Servizi sociali » Servizi sociali

Mercoledì, 06 Dicembre 2017

Il trasporto scolastico può essere considerato un servizio pubblico a domanda individuale ed essere inserito con gli altri servizi ai fini della verifica di cui all'art. 243, comma 2, lett. a), del D.Lgs. n. 267/2000 che statuisce quanto segue "il costo complessivo della gestione dei servizi a domanda individuale, riferito ai dati della competenza, sia stato coperto con i relativi proventi tariffari e contributi finalizzati in misura non inferiore al 36 per cento; a tale fine i costi di gestione degli asili nido sono calcolati al 50 per cento del loro ammontare".

LEGGI

Assistenza sociale agli extracomunitari con permesso di soggiorno

Servizi sociali » Servizi sociali

Mercoledì, 02 Dicembre 2015

L´accesso all'assistenza sociale agli extracomunitari con permesso di soggiorno: è un diritto oppure un Ente Locale può escluderli dall´applicazione del regolamento, seppur residenti nel Comune?

LEGGI