QUESITI

Contratto per lavori superiori a EUR 40.000

Amministrazione » Codice degli appalti

Mercoledì, 01 Marzo 2023

Il contratto per lavori superiori a 40mila euro affidati con procedura negoziata sul Mepa, ai sensi dell'art. 35 comma 14 d. Lgs. 50/2016 può essere quello del sistema o è necessario la stipula del Segretario comunale?

LEGGI

Esposizione di frutta e verdura su suolo pubblico

Attività economiche » Commercio » Commercio su aree private

Mercoledì, 01 Marzo 2023

Nel nostro Comune sono pervenute diverse richieste di occupazione suolo pubblico per l´esposizione di frutta e verdura, considerato che il nostro Regolamento Comunale non disciplina tale fattispecie, si chiede se l´eventuale diniego alla concessione di suolo pubblico possa trovare un supporto giuridico nella carenza dei requisiti igienico-sanitari per tale modalità di gestione degli alimenti.

LEGGI

Gettone di presenza consiglieri comunali

Amministrazione » Gestione degli amministratori degli enti locali » Amministratori locali: indennità

Mercoledì, 01 Marzo 2023

Questo ente, di 2.300 abitanti, ha rinnovato il consiglio comunale nel 2009, nel 2014 e nel 2018, per cui il numero dei consiglieri comunali non è stato interessato dalle riduzioni stabilite dall´articolo 16, comma 17 del d.l. 13 agosto 2011 n. 138, convertito con modificazioni dalla legge n. 148/2011., in quanto la diversa composizione doveva decorrere dal primo rinnovo di ciascun consiglio comunale successivo alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto. L´articolo 1, comma 135, della legge n. 56/2014 è intervenuta modificando la norma sopra richiamata mediante diversa formulazione delle lettere a) e b) del comma 17, con ciò rimodulando ulteriormente le composizioni degli organi per la fascia demografica dei comuni fino a 10.000 abitanti (individuando solo 2 fasce: fino a 3.000 e da 3.000 a 10.000) e abrogando le lettere c) e d). In seguito a detta modifica, dal 2014 il consiglio comunale è composto, oltre che dal sindaco, da dieci consiglieri e due assessori. Nel 2014, al fine di rispettare il principio di invarianza di spesa di cui all´art. 1, comma 136, della legge n. 56/2014, il consiglio comunale approvò una delibera riguardante soltanto gli oneri connessi all´espletamento delle attività relative allo status di amministratore locale (tra cui i gettoni di presenza dei consiglieri degli enti locali). Il responsabile facendo riferimento a tale provvedimento, ha liquidato ai consiglieri i gettoni di presenza dal 2018 al 2022 fissandolo in EUR 9,47 per ogni singola seduta e non in EUR 16,27 come previsto dal D. M. 119 del 4 aprile 2000. 1) Vista la circolare del Ministero dell´interno n. 5 del 05/06/2000, la quale in particolare demanda al dirigente competente la determinazione delle indennità e dei gettoni stabiliti nella misura di base prevista dalla tabella A del decreto, con le eventuali maggiorazioni di cui all´articolo 2, è corretto che quest´ultimo liquidi l´importo di EUR 9,47 senza effettuare le verifiche di cui all´articolo 2, comma 1, per le (eventuali) maggiorazioni delle indennità in relazione a specifiche condizioni dell´ente? 2) Il principio di invarianza di spesa di cui all´art. 1, comma 136, della legge n. 56/2014, che riguarda soltanto gli oneri connessi all´espletamento delle attività relative allo status di amministratore locale (tra cui i gettoni di presenza dei consiglieri degli enti locali) e ancora valido nonostante cospicui aumenti in favore di Sindaco, vice sindaco e Assessori? 3) Se il riferimento all´invarianza della spesa per il nostro comune, tenendo conto che andava calcolata secondo il criterio della spesa storica (Corte dei Conti, sezione delle Autonomie - deliberazione n. 35/SEZAUT/QMG/2016 del 12/12/ 2016), andava fatto al 2013, quando il numero dei consiglieri era ancora più alto rispetto al 2014 (12 membri) o al numero dei consiglieri previsto per l´ente dal d.l. 13 agosto 2011 n. 138, convertito con modificazioni dalla legge n. 148/2011 (6 membri)?

LEGGI

Affidamento diretto di servizi tecnici

Gestione del territorio » Affidamento appalti

Mercoledì, 01 Marzo 2023

1. In un affidamento diretto di servizi tecnici posso imporre la costituzione di un rtp? 2. il coordinamento della sicurezza può essere affidato separatamente dal resto della progettazione? 3. per quanto riguarda la relazione geologica e prove (trattasi di servizi divisibili) devo fare doppio affidamento?

LEGGI

Mancata effettuazione del turno nel giorno festivo infrasettimanale

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Venerdì, 03 Febbraio 2023

Il CCNL Funzioni locali sottoscritto il 16/11/2022, all'art. 30, comma 5, lett d), ha introdotto un'indennità del 100% per il prestatore di turno in giorno festivo infrasettimanale, fatta salva la possibilità di inserire nel CCDI di ciascun ente la facoltà del lavoratore di optare tra l'indennità del 100% e il recupero in altra giornata.
Nel caso di prestazione lavorativa articolata in turni, qualora l'amministrazione si assuma la responsabilità di non prevedere il turno nel giorno festivo infrasettimanale (ritenendo ad esempio che il servizio non serva), poiché il debito orario è di 36h settimanali, il turnista deve rendere le ore mancanti in altri momenti della settimana (o, in alternativa, inserire un giorno di ferie)?
In caso affermativo, le ore mancanti devono necessariamente rendersi nella stessa settimana o è possibile prevedere una programmazione diversa?

LEGGI

Servizio di assistenza educativa scolastica

Servizi sociali » Servizi sociali

Giovedì, 02 Febbraio 2023

Ai sensi dell'art.1, commi 179 e 180, della legge n.234/2021 il Ministero ha assegnato a questo Comune un contributo di euro 32.790,25 utile per sostenere la spesa del servizio di assistenza educativa scolastica (si tratta del servizio di assistenza per l'autonomia disciplinato a livello regionale dall´art.6 della L.R. n. 19/2007 e s.m.i.). Dunque si chiede di sapere se: - il predetto contributo è cumulabile con quello previsto dall'istituto del cinque per mille dell'IRPEF; - l'utilizzo cumulativo di entrambi i citati contributi (quello del cinque per mille e quello dell'art.1, commi 179 e 180, della legge n.234/2021) per sostenere la spesa del medesimo servizio comporta la perdita dell'uno o dell'altro contributo e per quale motivazione.

LEGGI

Giuramento di perizia

Amministrazione » Procedimento amministrativo e diritto di accesso

Giovedì, 02 Febbraio 2023

Rientra tra le competenze del Segretario Comunale ricevere il giuramento di una perizia reso dal Responsabile dell'Area tecnica per conto del Comune?

LEGGI

Fondo per posizioni organizzative

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Giovedì, 02 Febbraio 2023

In questo Comune inferiore a 3.000 abitanti, sono presenti dal 1997 due aree: Area Tecnica e Area Amministrativa - Contabile.
Nel 2016, solo nell'area amministrativa - contabile il ruolo di PO è stato attribuito a dipendente di ruolo in quanto la responsabilità dell'area tecnica era attribuita al vicesindaco.
Il fondo delle PO era quindi costituito solo dall'indennità di posizione e di risultato del Responsabile dell'Area Amm.va - Contabile.
La responsabilità dell'Area Tecnica è stata assegnata dal 2016 fino al 31.08.2018 a un amministratore.
Dal 01.09.2018 al 31.12.2022, il Comune si è avvalso della collaborazione, ex comma 557, di dipendenti di altre Amministrazioni ai quali è stata attribuita la responsabilità dell'area per 2 o 4 o 6 ore settimanali.
Per riconoscere la PO è stato decurtato il fondo produttività dei dipendenti.
Dal 01.02.2023 al 30.06.2023, l'incarico di responsabile dell´ Area Tecnica verrà attribuito a personale di altro Comune con cui è stata stipulata apposita convenzione e il dipendente presterà servizio presso questo Ente per 12 ore settimanali.
E´ previsto inoltre, che dal 01.07.2023, venga assunto un responsabile per l´Area Tecnica a tempo indeterminato e a tempo pieno.
Le due aree hanno la medesima pesatura.
Quindi, questo Comune deve procedere alla valorizzazione di una posizione organizzativa già esistente, ma non finanziata a seguito della attribuzione ai componenti dell´organo esecutivo della responsabilità degli uffici e dei servizi (ex art. 53, c. 20, l. 388/2000 applicabile agli enti con meno di 5.000 abitanti).
Si chiede, quindi, se questa Amministrazione possa adeguare il proprio limite 2016 del trattamento accessorio, in riferimento alle risorse necessarie per finanziare le P.O., basandosi sulla pesatura in essere nel 2016 o in essere a maggio 2019 o in essere a giugno 2020 e riducendo contestualmente la propria capacità assunzionale.
Nel caso in cui tale soluzione non fosse percorribile, l'Ente deve procedere alla divisione del fondo esistente tra le due PO?

LEGGI

Criteri per utilizzo graduatorie

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Giovedì, 02 Febbraio 2023

Prendendo nota della risposta del 21 dicembre 2017 al quesito avente OGGETTO: Utilizzo di graduatorie di altri enti locali per assunzioni a tempo indeterminato, in cui, tra l´altro, si diceva che la PA, in presenza di più graduatorie per il medesimo profilo, deve indicare le circostanze di fatto o le ragioni di interesse pubblico prevalenti che la inducono ad effettuare lo scorrimento applicando un criterio diverso da quello della utilizzazione delle diverse graduatorie secondo il criterio cronologico, cioè a partire da quella di data anteriore, che è anche quella destinata a scadere per prima (seguendo l'indirizzo applicativo dettato dagli articoli 2 della Circolare della Funzione Pubblica 31 gennaio 1992, n. 8498 e della Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri 5 marzo 1993, n. 7, si chiede se sia possibile prevedere al contrario, in regolamento, che lo scorrimento di graduatoria avvenga utilizzando il criterio cronologico a partire dalla graduatoria di data più recente (e non di data anteriore), poiché si presume che la graduatoria di data più recente preveda professionalità acquisite più in linea con il contesto normativo vigente e per competenze più aggiornate.
Inoltre si chiede se sia possibile attingere da graduatoria di concorso per posti a tempo indeterminato bandito dopo il 31/12/2018.

LEGGI

Cancellazione per irreperibilità

Servizi demografici » Anagrafe » IRREPERIBILI

Giovedì, 02 Febbraio 2023

Un cittadino divenuto italiano è residente nel nostro comune presso la famiglia dello zio. Lo zio ha segnalato il suo trasferimento e chiede insistentemente che venga cancellato dal suo stato di famiglia. Si è pertanto avviato un procedimento di accertamento di irreperibilità. Tuttavia il nipote trasferito ha risposto alla nostra telefonata fatta per invitarlo a spostare la residenza, dicendo di vivere in un comune limitrofo ma di non poter richiedere al momento l'iscrizione anagrafica in quanto non in possesso del contratto d'affitto e non fornisce ulteriori elementi per una eventuale richiesta di iscrizione d'ufficio ai sensi dell'art. 16. Si chiede come comportarci. Se il ragazzo risponde al telefono ma non sposta la residenza, è corretto procedere con la cancellazione una volta accertato che lui non è effettivamente più all'indirizzo dichiarato?

LEGGI

Rimborso IMU dopo sentenza

Tributi » IMU e Imposta comunale sugli immobili » I.C.I. - Rimborsi

Giovedì, 02 Febbraio 2023

Abbiamo ricevuto una richiesta di rimborso IMU (dal 2017 al 2021) relativamente a un immobile e relativa pertinenza acquisito dal contribuente per successione.
La pretesa del contribuente al rimborso è motivata dal fatto che a seguito di sentenza del tribunale (accertando la falsità del testamento del de cuius), il contribuente è stato obbligato a restituire ai legittimi eredi, l'immobile e la relativa pertinenza.
La sentenza definitiva è del 2021.
In questo caso, la richiesta di rimborso IMU può essere accolta in quanto il soggetto passivo IMU sono gli eredi legittimi (e non il contribuente che ha versato l'IMU) poiché la sentenza ha effetto retroattivo?
Oppure è possibile respingere la richiesta di rimborso in quanto, negli anni d'imposta 2017-2018-2019-2020, era presente per il contribuente il presupposto d'imposta come da art. 1, comma 740, della legge n. 160 del 2019, pertanto il contribuente era effettivamente in possesso dell'immobile?

LEGGI

Esenzioni da CUP

Tributi » Canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche » Canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche

Giovedì, 02 Febbraio 2023

Per i box e i chioschi che svolgono attività di commercio di generi alimentari e fiori in area mercatale, sono applicabili le esenzioni previste dalla normativa speciale Covid, per l'anno 2020 e per il 2021?

LEGGI

Lavoro autonomo occasionale

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Mercoledì, 01 Febbraio 2023

Sono dipendente a tempo pieno e indeterminato di un comune.
Alcuni comuni mi hanno proposto di effettuare attività di formazione tramite prestazioni di lavoro occasionale.
Poiché l'importo totale annuo di questi incarichi supererebbe EUR 5.000,00, chiedo:
1) se ai fini fiscali è consentita la prestazione occasionale di importo complessivo superiore a EUR 5.000,00;
2) se è sufficiente che io mi iscriva alla gestione separata dell'INPS.

LEGGI

Progressioni verticali transitorie

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica

Mercoledì, 01 Febbraio 2023

Il presente quesito verte sulle progressioni verticali, effettuate con la procedura transitoria, prevista dal CCNL Funzioni Locali 16/11/2022 art. 13 commi 6 e 8, finanziate esclusivamente dallo 0,55% del monte salari 2018 (senza incidere sulle facoltà assunzionali).
Tali progressioni scontano l´obbligo di destinare almeno il 50% dei posti previsti per nuove assunzioni all´esterno?
Oppure, essendo queste progressioni "straordinarie" e non utilizzando le normali facoltà assunzionali, non sono subordinate alla riserva del 50%?
Lo scrivente Ente propende per la non previsione della riserva del 50% dei posti a soggetti esterni.
Tale impostazione sembrerebbe ricavarsi anche dall´Orientamento Applicativo CFC81 che, sebbene rilasciato per le Funzioni Centrali, si basa su una disposizione analoga.
Qui si legge:
"Si ricorda che l´utilizzo delle facoltà assunzionali per le progressioni verticali, sia per le procedure a regime che per le procedure effettuate durante la fase transitoria, è possibile nella misura massima del 50% del fabbisogno. Le risorse di cui all´art. 1 comma 612 della legge n. 234 del 30 dicembre 2021, in quanto risorse attribuite alla contrattazione collettiva, il cui utilizzo è limitato alla sola fase transitoria di prima applicazione del nuovo sistema di classificazione ai sensi dell´art. 52, comma 1-bis, penultimo periodo, del d.lgs. n. 165/2001, possono invece essere destinate integralmente alle progressioni verticali".
Si rileva, infine, che l´art. 52 comma 1-bis ultimo periodo del DLgs 165/2001, richiamato anche dal comma 6 dell´art 13 CCNL funzioni locali, non menziona la riserva del 50%.

LEGGI

Calcolo posizioni part-time con diritto a tornare full time

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Martedì, 31 Gennaio 2023

Premesso che attualmente la capacità assunzionale è da calcolarsi in rapporto alle entrate correnti, esiste comunque un tetto di spesa da rispettare.
Poniamo il caso che un dipendente assunto full time chieda e ottenga un part-time, per esempio a 30 ore.
Decorso un certo numero di anni, il dipendente ha diritto a tornare full time qualora lo richieda.
Questo implica che nei piani triennali dei fabbisogni di personale, che seguono la concessione del part-time, il posto in esame andrà comunque mantenuto a 36 ore, sebbene provvisoriamente coperto a 30 ore?
Le sei ore che non vengono coperte non possono essere utilizzate per aumentare stabilmente un altro part-time, per esempio da 24 a 30 ore, perché si rischia, per il futuro, di sforare il tetto di spesa del personale, qualora il dipendente che ha ottenuto il part-time chieda di tornare full time. Corretto?

LEGGI

Piano anticorruzione

Amministrazione » Anticorruzione » Piano anticorruzione

Martedì, 31 Gennaio 2023

Nel 2021 è stato adottato il piano anticorruzione 2021/2023. E' possibile confermarlo per l'anno 2023? oppure è necessario approvarne uno nuovo per il triennio 2023/2025?

LEGGI

Riconoscimento cittadinanza jure sanguinis

Servizi demografici » Stato civile » Atti di Cittadinanza

Martedì, 31 Gennaio 2023

E' stata presentata istanza riconoscimento cittadinanza jure sanguinis. All'interno degli atti stranieri, prodotti dal richiedente, e relativi all'ascendente italiano risulta rettifica del cognome e/o nome, da quanto scritto pare (non c'è certezza perchè non ha allegato sentenza di rettifica) che l'annotazione sia stata richiesta in violazione dell'art.66 L.218/95 non rispettando diritti essenziali difesa. Per chiedere di produrre sentenza di rettifica bisogna fare preavviso di rigetto? E se non la producono entro 10 gg va fatto rigetto per mancata produzione documento?

LEGGI

Annotazione per morte violenta

Servizi demografici » Stato civile » Atti di morte

Martedì, 31 Gennaio 2023

In caso di morte violenta comunicata all'Ufficiale di Stato Civile con nulla osta dell'Autorità Giudiziaria, la dicitura "rinvenuto cadavere" da riportare nell'atto di morte in luogo di "è morto/a", va riportata anche nella annotazione a margine dell'atto di nascita e nella certificazione?

LEGGI

Correponsione gettone di presenza in caso di seduta deserta di consiglio o commissioni

Amministrazione » Gestione degli amministratori degli enti locali » Amministratori locali: indennità

Lunedì, 30 Gennaio 2023

Quando si riunisce una Commissione Consiliare, è la stessa va deserta, ai componenti presenti va riconosciuto il Gettone di Presenza?

LEGGI

Assunzioni obbligatorie e due part time

Risorse umane » Ordinamento del lavoro » Accesso all'impiego

Lunedì, 30 Gennaio 2023

L'art. 18 della Legge 68/1999 prevede che le persone che appartengono ad alcune categorie speciali possono accedere ai posti di lavoro che le aziende con più di 50 dipendenti sono tenute a riservare.
Nella dotazione organica del Comune risulta disponibile n. 1 unità a tempo pieno - 36 ore settimanali, per tale tipologia di assunzione.
E' possibile assumere n. 2 unità, part-time 18 ore settimanali, anziché n. 1 unità a tempo pieno 36 ore settimanali?

LEGGI

Monetiizzazione ferie residue

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica » Ferie

Lunedì, 30 Gennaio 2023

Un dipendente che ha dato le dimissioni e non ha potuto fare le ferie residue, ha diritto ad avere la monetizzazione delle stesse?
Deve farne richiesta?

LEGGI

Lavoro straordinario 2023

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica » Lavoro straordinario

Lunedì, 30 Gennaio 2023

Si chiede come determinare l'importo massimo dello straordinario per l'anno 2023.

LEGGI

Gestione pratiche di immigrazione e emigrazione anagrafiche

Servizi demografici » Anagrafe » Anagrafe Nazionale Popolazione Residente

Lunedì, 30 Gennaio 2023

Fino ad oggi nel nostro comune le pratiche di immigrazione e emigrazione anagrafiche presentate nelle varie forme consentite ai cittadini sono sempre state registrate al protocollo generale dell'ente, tranne quelle presentate dai cittadini autonomamente e direttamente su ANPR. Ritenete corretta tale prassi? E' altresì preferibile tralasciare il passaggio al protocollo?

LEGGI

Rilascio carta identità a minore figlio di rifugiato

Servizi demografici » Carte di identità

Lunedì, 30 Gennaio 2023

Una residente di origine nigeriana, titolare di documento di viaggio in qualita' di titolare di status di rifugiato ha avuto una bambina, nata in Italia il 20/09/2021 che ad oggi dispone solo del permesso di soggiorno con la dicitura "motivi familiari". Il padre si trova nelle stesse condizioni. E' possibile emettere il documento d'identita' per la minore? In caso affermativo, il formato e' cartaceo o elettronico?

LEGGI

Cittadini stranieri moldavi

Servizi demografici » Anagrafe » CITTADINI STRANIERI EXTRACOMUNITARI

Lunedì, 30 Gennaio 2023

Madre rumena iscritta secondo la normativa, figli minorenni e marito moldavi iscritti per errori come comunitari. Provvedimento di annullamento in autotutela dell'iscrizione anagrafica di figli e marito in quanto moldavi e senza permesso di soggiorno. La signora sostiene che i bambini hanno la doppia cittadinanza rumena e moldava per cui chiedo passaporto o carta di identità rumena per procedere alla nuova iscrizione. Non esibisce nulla ma solo certificato di nascita dei bambini nati in Moldavia ed un certificato non tradotto che ho intuito essere un certificato di cittadinanza. Alla luce di questi fatti io rifiuto l'iscrizione. Esiste una normativa che equipara i moldavi ai rumeni e che, in qualche modo, anticipi gli effetti della loro entrata in U.E.? Perché parlando con altri colleghi alcuni mi parlano di qualcosa che ci dovrebbe essere ma nessuno sa che cosa. Allo stato attuale delle cose conosciute ritengo corretto il mio operato per quanto fatto precedentemente e con quanto richiesto poi ovvero l'esibizione del documento di identità con indicazione della cittadinanza e non il certificato che mi hanno esibito.

LEGGI

Assunzione a tempo determinato prima del bilancio

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica » Contratto di lavoro a termine

Sabato, 28 Gennaio 2023

Premesso che l'Ente ha previsto nel PIAO 2022/2023 l'assunzione di una cat. C1 - anche per il 2023 - a tempo determinato, si chiede se si possa procedere all'assunzione prima dell'approvazione del bilancio di previsione 2023.

LEGGI

Part time orizzontale e periodo di comporto

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Venerdì, 27 Gennaio 2023

Si chiede di chiarire se il criterio di proporzionalità correlato all'effettiva durata della prestazione lavorativa, richiamato dall'art. 62, c. 9, CCNL 16/11/2022, valga anche nel caso di part time orizzontale.
In particolare, si chiede se deve essere ricalcolato il periodo di comporto (e in caso positivo se si possono fornire indicazioni operative in caso di part time su 5 giorni) e se devono essere riproporzionati anche i permessi orari previsti dal CCNL ovvero se detto criterio di proporzionalità debba riguardare solo il part time verticale.

LEGGI

Delegazione trattante e incompatibilità

Risorse umane » Segretari comunali e provinciali - Direttore generale - Dirigenza

Venerdì, 27 Gennaio 2023

Può il Segretario comunale iscritto alla CISL-FP, dove esercita anche un ruolo di collegamento/coordinamento di altri segretari comunali che invita a riunioni per discutere delle possibilità offerte dal sindacato in favore degli iscritti, ricoprire anche le funzioni di Presidente/componente della Delegazione trattante di parte pubblica presso i comuni in convenzione dove la CISL-FP rappresenta la maggioranza degli iscritti o quasi?
Non vi è conflitto di interessi?

LEGGI

"Rottamazione" crediti riscossi tramite ingiunzioni

Tributi » Disciplina della riscossione » Riscossione coattiva senza ruolo

Venerdì, 27 Gennaio 2023

Si chiede se sia lecito provvedere ad applicare anche alla riscossione coattiva in proprio, ovvero mediante ingiunzione fiscale, le norme previste dalla Legge di Bilancio 2023 in merito alla definizione agevolata e stralcio delle cartelle affidate all'agente della riscossione dagli enti locali.
Infatti, mancando esplicitamente tale possibilità nella norma di legge, si temono rilievi da parte delle Corte dei conti o, comunque, ripercussioni a carico dei responsabili delle entrate.

LEGGI

Incmpatibilità consigliere comunale

Amministrazione » Incandidabilità, ineleggibilità, incompatibilità e sistema elettorale » Incompatibilità per consigliere regionale, provinciale, comunale e circoscrizionale

Giovedì, 26 Gennaio 2023

Si chiede di sapere se un consigliere comunale ovvero un parente dello stesso fino al quarto grado, possa sottoscrivere contratti sia di tipo oneroso che di tipo gratuito con il Comune ove il consigliere presta le proprie funzioni, oppure se vi siano motivi di illegittimità e/o impedimento comunque denominato. Nel caso di specie il Consigliere Comunale non riveste le funzioni di Assessore Comunale ed il contratto è un comodato gratuito di terreni comunali.

LEGGI

Quota d'obbligo assunzione disabili

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Giovedì, 26 Gennaio 2023

Nel caso in cui un Comune, all'esito dell'invio del prospetto informativo disabili, rilevi una scopertura di una unità della quota d'obbligo, con quali modalità può procedere alla relativa assunzione?

LEGGI

PIAO e piano anticorruzione 2023-2025

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Giovedì, 26 Gennaio 2023

Per la conferma del piano adottato nel triennio precedente, il nuovo PNA2022 prevede quale requisito che non siano state modificate le altre sezioni del PIAO (nel caso di obbligo di adozione del PIAO) in modo significativo tale da incidere sui contenuti della sezione anticorruzione e trasparenza.
il nostro comune ha adottato nel 2022 un PIAO semplificato, con un semplice rinvio al Piano triennale adottato a gennaio.
Possiamo a vostro parere procedere alla conferma del PIAO nel 2023?

LEGGI

Rimborso IMU tra comuni

Tributi » IMU e Imposta comunale sugli immobili » I.C.I. - Rimborsi

Giovedì, 26 Gennaio 2023

Esiste un termine di prescrizione per il rimborso tra comuni per erroneo versamento IMU?

LEGGI

Quesito in merito al D.lgs.vo n. 116/2020

Tributi » TARI

Giovedì, 26 Gennaio 2023

Una società che effettua commercio di articoli per la casa chiede nell'anno 2021 di uscire dal servizio tariffa rifiuti in relazione al D.lgs.vo n. 116/2020.
Quindi per l'anno 2022 ha versato solo la quota fissa per la metratura dei locali occupati.
Nel 2023 la società presenta una richiesta di rimborso per recupero di rifiuti speciali e assimilabili agli urbani effettuato nel corso dell'anno 2022.
Il rimborso veniva effettuato tutti gli anni prima dell'uscita dal servizio.
Nel caso in cui dall'anno 2022 abbia dichiarato di uscire dal servizio, versando solo la parte quota fissa, il rimborso spetta oppure no?

LEGGI

Iscrizione anagrafica cittadino extra UE cancellato in altro Comune per irreperibilità

Servizi demografici » Anagrafe » IRREPERIBILI

Mercoledì, 25 Gennaio 2023

Un cittadino extracomunitario, già cancellato per irreperibilità dal Comune di precedente residenza, si è presentato chiedendo l´iscrizione anagrafica. Ha presentato il permesso di soggiorno, in corso di validità e la carta d´identità rilasciata dal Comune di precedente residenza. Può essere iscritto?

LEGGI

Adeguamento prezzi

Gestione del territorio » Opere pubbliche

Mercoledì, 25 Gennaio 2023

In merito all'adeguamento prezzi secondo semestre 2022 per interventi PNRR, possono essere usate le somme derivanti da ribassi d'asta, qualora non ne sia prevista una diversa destinazione sulla base delle norme vigenti; come faccio a saper se posso utilizzarle o se sono già destinate ad altro? posso utilizzarle per coprire l'intero importo di adeguamento e come giustifico e richiedo tali somme?

LEGGI

Riconoscimento della cittadinanza italiana iure sanguinis

Servizi demografici » Stato civile » Atti di Cittadinanza

Mercoledì, 25 Gennaio 2023

Un cittadino brasiliano di origini italiani vorrebbe richiedere il riconoscimento della cittadinanza italiana iure sanguinis. Il suo avo e' originario della provincia di YYYYYY. L'avo ha contratto matrimonio nel comune di XXXXX il 14/02/1889, l'atto e' registrato presso lo stato civile di quel comune. Nell'atto e' indicato che l'avo nacque nel comune di ZZZZZZ 26 anni prima. Negli archivi parrocchiali non si trova l'atto di battesimo dell'avo, solo il certificato di somministrazione del sacramento della cresima con gli stessi dati riportati sull'atto di matrimonio ma, scorrendo il registro degli atti di battesimo, non c'e' traccia della registrazione della nascita dell'avo. In casi come questo come si puo' procedere, se si puo' procedere?

LEGGI

Finanziamento investimenti in esercizio provvisorio

Finanza » Bilancio di previsione

Mercoledì, 25 Gennaio 2023

Il D.L. 77/2021 art. 15 comma 4-bis ha sancito che:
"Gli enti locali che si trovano in esercizio provvisorio o gestione provvisoria sono autorizzati, per gli anni dal 2021 al 2026, a iscrivere in bilancio i relativi finanziamenti di derivazione statale ed europea per investimenti mediante apposita variazione, in deroga a quanto previsto dall'articolo 163 del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, e dall'allegato 4/2 annesso al decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118".
Ciò al fine di agevolare l'utilizzo delle risorse del PNRR.
Ma la competenza dell'adozione dell'atto è del Consiglio?
Può essere adottata la variazione dalla Giunta?
Deve poi essere ratificata nei successivi 60 gg. dal Consiglio?
Occorre inoltre il parere dell'Organo di Revisione?

LEGGI

Aumento fondo di dotazione azienda speciale

Finanza » Spese di investimento » Programmazione degli investimenti

Mercoledì, 25 Gennaio 2023

Abbiamo la necessità di aumentare il fondo di dotazione di un'azienda speciale partecipata al 100%, che utilizzerà tale incremento per il finanziamento di investimenti, presentati nel Piano Triennale di Investimenti approvato anche dal Consiglio comunale.
L'aumento del fondo può essere finanziato con avanzo libero?

LEGGI

Avanzo vincolato e esercizio provvisorio

Finanza » Bilancio di previsione

Mercoledì, 25 Gennaio 2023

E´ possibile applicare l'avanzo vincolato Covid-19 per la sanificazione di locali di proprietà comunale in sede di esercizio provvisorio 2023?

LEGGI