QUESITI

Alloggi alla Guardia di Finanza

Tributi » IMU e TASI

Giovedì, 29 Settembre 2022

Nel mio Comune è presente un fabbricato costituito da appartamenti di proprietà del Demanio dello Stato, dati in consegna alla Guardia di Finanza e per i quali non è mai stata versata l'IMU a questo Ente.
Ho emesso gli avvisi di accertamento sugli immobili Categoria A03.
Tali alloggi per la Guardia di Finanza sono classificati come "alloggi di servizio in temporanea concessione ASTC" e vengono regolarmente locati a dipendenti della Guardia di Finanza, come rilevato dai dati forniti dall'Agenzia delle Entrate (contratti di locazione).
La Guardia di Finanza ha chiesto di provvedere all'annullamento in autotutela (peraltro oltre il termine di 60 giorni dalla notifica dell'avviso di accertamento) adducendo quanto segue:
"si rappresenta che le unità immobiliari oggetto degli avvisi di accertamento de quibus sono "alloggi di servizio in temporanea concessione (A.S.T.C.)" e il passaggio di possesso degli stessi dalla Guardia di Finanza ai militari del Corpo avviene per concessione (allegato 1).
Ai sensi di quanto disposto dal comma 743, dell´art. 1, della Legge n. 160 del 2019, "i soggetti passivi dell´imposta sono i possessori di immobili, intendendosi per tali il proprietario ovvero il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi. [...] Nel caso di concessione di aree demaniali, il soggetto passivo è il concessionario.".
Trattandosi, quindi, di atto di concessione, il legittimato passivo al pagamento dell´IMU è da ritenersi, nel caso di specie, non la Guardia di Finanza bensì il militare concessionario.
Inoltre, come stabilito nel Decreto del Comandante Generale della Guardia di Finanza n. 287859/15 in data 06 ottobre 2015 (allegato 2), che definisce le modalità, i requisiti e le condizioni per le assegnazioni degli alloggi di servizio in temporaneaconcessione, "gli A.S.T.C. sono ripartiti tra le categorie Ufficiali, Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Finanzieri in servizio permanente effettivo [...]" e gli stessi, tenuti "al pagamento degli oneri relativi ai consumi di acqua, energia elettrica, per il riscaldamento, nonché delle spese di gestione dei servizi comuni ...", devono eleggere domicilio nell´alloggio (cfr. art. 11 e 12 dell´atto di concessione in allegato 1).
Il comma 741, dell´art. 1, della Legge n. 160/19, nel definire il termine "abitazione principale", dispone che "per abitazione principale si intende l´immobile... nel quale il possessore e i componenti del suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale o in comuni diversi, le agevolazioni per l´abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile, scelto dai componenti del nucleo familiare. [...] c) sono altresì considerate abitazioni principali: --- 5) un solo immobile, iscritto o scrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto e non concesso in locazione dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente dalle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco ...".
Pertanto, tenuto conto che, per il personale delle Forze Armate, al fine di considerare l´unità abitativa quale abitazione principale, è sufficiente il possesso dell´immobile senza necessità di residenza e che l´abitazione principale non costituisce presupposto di imposta, salvo si tratti di unità abitative classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9, si ritiene che sussistano i presupposti per l´esclusione dall´applicazione dell´imposta IMU."
Si chiede un parere circa le motivazioni sopra avanzate.

LEGGI

TARI per immobile in ristrutturazione

Tributi » TARI

Giovedì, 29 Settembre 2022

Un contribuente ha richiesto la revoca della TARI anno 2022 perché l'immobile tassato è in ristrutturazione (ha allegato CILA).
Il contribuente continua però ad avere la residenza nell'immobile in ristrutturazione.
La Tari è dovuta?
Posso almeno richiedere dove è domiciliato?

LEGGI

Richiesta rettificazione atto di nascitaa

Servizi demografici » Stato civile » Tenuta dei registri di stato civile

Mercoledì, 28 Settembre 2022

E´ pervenuto all´ufficio dei servizi demografici del Comune una richiesta - invero singolare - in un cui un cittadino Mario Rossi (nome e cognome di fantasia), poiché l´atto di nascita trascritto presso il nostro Comune ( Comune di residenza e non di nascita)riporta in maiuscolo prima il cognome poi il nome, chiede di invertire il nome e cognome e togliere la maiuscola. Si precisa che analoga richiesta è stata formulata anche al Comune di nascita. L´ufficio ha chiesto alla Prefettura un chiarimento, in merito , che non è mai pervenuto. Chi scrive ritiene che il nostro Comune non debba effettuare alcuna correzione, per l´agevole considerazione che presupposto per la correzione degli atti dello stato civile è la sussistenza di un errore materiale ( art.98 dell´Ordinamento dello Stato civile ) che non si ravvisa nella fattispecie illustrata.

LEGGI

Appalto di gestione servizio ristorazione scolastica

Amministrazione » Affidamento di servizi

Mercoledì, 28 Settembre 2022

Procedura di gara d'appalto per affidamento gestione servizio mensa scolastica - presentano offerta n.2 ditte, di cui una viene esclusa in quanto l'offerta risulta non conforme ai dettami del capitolato di gara (l'offerta prevedeva infatti lo scodellamento a differenza di quanto richiesto dal capitolato che richiedeva il confezionamento dei pasti con piatti monoporzione). Si aggiudica alla ditta che offre il servizio come richiesto da capitolato. Dopo un anno dall'inizio del servizio, interviene una cessione di ramo di azienda e nel contratto in oggetto succede altra ditta, la quale propone lo scodellamento quale modalità di esecuzione del servizio stesso: é possibile procedere ad una modifica contrattuale che preveda lo scodellamento, sebbene tale previsione non fosse contemplata nei documenti di gara?

LEGGI

Richiesta rilascio cittadinanza

Servizi demografici » Stato civile » Atti di Cittadinanza

Mercoledì, 28 Settembre 2022

Nostra residente di cittadinanza tunisina ma nata in Italia, avendo compiuto il diciottesimo anno di età ma non ancora il diciannovesimo, vorrebbe rendere la dichiarazione per eleggere la cittadinanza italiana. Dall'esame preliminare della documentazione acquisita, è emerso che l'interessata ha dei vuoti nei periodi di residenza in Italia, ovvero: dal 04/08/2008 al 15/06/2010 e, successivamente, dal 29/04/2011 al 26/06/2017, anni in cui è stata regolarmente cancellata dall'anagrafe per emigrazione in Tunisia dove, per dichiarazione della stessa, ha frequentato tutte le scuole elementari e i primi anni di scuola media. Poichè complessivamente, quindi, è mancata dall'Italia circa 8 anni, l'ufficio ritiene di non poter procedere con la pratica di acquisto della cittadinanza italiana ai sensi dell'art. 4, comma 2, della Legge 91/1192 per mancanza dei requisiti. Si chiede conferma della correttezza dell'operato dell'ufficio o se, dimostrando l'interessata di essere stata all'estero per motivi di studio, si possa dar seguito alla sua istanza.

LEGGI

Diritti di rogito e oneri riflessi

Risorse umane » Segretari comunali e provinciali - Direttore generale - Dirigenza » Segretari comunali e provinciali - Retribuzione aggiuntiva per il segretario titolare di sede di segreteria convenzionata

Mercoledì, 28 Settembre 2022

Al segretario comunale a scavalco vanno corrisposti i diritti di segreteria scorporando gli oneri riflessi a carico del comune (Cpdel 23,80%) e anche l'Irap 8,5%?
Quale sono i riferimenti normativi per operare in tal modo?

LEGGI

Bozza bilancio 2023

Finanza » Bilancio di previsione » Struttura del bilancio

Mercoledì, 28 Settembre 2022

In sede di stesura della bozza di bilancio di previsione 2023/2025, allo stato attuale, in assenza della legge finanziaria 2023 e/o di normativa specifica che autorizza l'utilizzo di alcune tipologie di entrate (come oneri urbanizzazione ecc.) per dare copertura al considerevole aumento del costo dell'energia, come dovrebbe procedere l'ente nella stesura della bozza stessa?

LEGGI

Iscrizione extracomunitario coniuge di cittadina italiana

Servizi demografici » Anagrafe » CITTADINI STRANIERI EXTRACOMUNITARI

Mercoledì, 28 Settembre 2022

Richiesta iscrizione anagrafica cittadino albanese produce: Certificato di matrimonio tradotto e legalizzato contratto in Albania nel Dicembre 2021, con cognome X e a seguito di matrimonio prende il cognome della moglie Y; Passaporto senza visto d´ingresso e altro documento straniero con nuovo cognome; Ricevuta del permesso di soggiorno con foto con nuovo cognome rilasciata dalla questura per motivi familiari. Considerato, che la moglie nata e residente nel nostro Comune, ha acquistato la cittadinanza italiana ai sensi dell´art.4 comma 2 L. 91/1992 nel mese di giugno 2022, e alla data odierna risulta registrata in Anagrafe con stato civile "Nubile"; si chiede se sia sufficiente la documentazione prodotta, e procedere all´iscrizione anagrafica del cittadino. inserendo i dati del matrimonio con conseguente modifica dello stato civile della moglie da nubile a Coniugata oppure bisogna attendere la trascrizione del matrimonio nei registri di stato civile e dopo procedere all´iscrizione anagrafica.

LEGGI

Pubblicazione compensi connessi alla carica: art. 14 d.lgs. 33/2013 (no lett. F)

Amministrazione » Organi del comune e della provincia

Mercoledì, 28 Settembre 2022

Sapreste dirci se, in un Comune andato alle elezioni quest'anno, i compensi connessi alla carica di Amministratore, da pubblicare su Amministrazione trasparente, devono fare riferimento all'intero quinquennio? Qualora dovessero essere riportati annualmente per singola annualità, per questo anno sarebbero pari a zero perché da riferire al 2021? E se l'ente non ha ancora deliberato su questo oggetto, ci si atterrà ai compensi previsti precedentemente (con eventuale rettifica nel momento in cui si adotterà la nuova delibera)?

LEGGI

Cambio di concessionario sugli avvisi

Tributi » Disciplina della riscossione

Mercoledì, 28 Settembre 2022

Il Comune ha indicato negli avvisi di accertamento esecutivi come concessionario per la riscossione l'Agenzia delle Entrate.
Si può cambiare concessionario per la riscossione o bisogna mantenere il concessionario indicato nell'avviso esecutivo?

LEGGI

Composizione seggio elettorale

Servizi demografici » Elettorale » Procedimento elettorale - sezioni

Martedì, 27 Settembre 2022

Nel nostro Comune abbiamo un seggio cui è conferito l'incarico di recarsi presso la Casa Protetta (con meno di 100 posti letto) per raccogliere il voto degli ospiti che ne abbiano fatto richiesta. Chiedo: da quanti scrutatori deve essere formato questo seggio? Presidente, segretario e ... Quanti timbri di sezione devono essere consegnati a questo seggio dall'Ufficio elettorale? Lo chiedo perché l'Ufficio elettorale ha assegnato 5 scrutatori a questo seggio e 2 timbri e a mio parere la cosa non andava fatta così. Questo cosa comporta??

LEGGI

Permesso sindacale a dipendente

Risorse umane » Ordinamento del lavoro » Relazioni sindacali

Martedì, 27 Settembre 2022

Una sigla sindacale comunica il permesso sindacale retribuito di un dipendente per l'intera giornata, per la partecipazione a organismi direttivi statutari ai sensi dell'art. 11, CCNQ 7/8/1998 e ss.mm. in quanto componente di organismo direttivo statutario dell'organizzazione stessa.
Agli atti dell'ente non risulta che lo stesso abbia trattenuta sindacale nè che sia componente RSU, nè comunicazioni di nomine a dirigente sindacale.
Alla luce di quanto sopra, il permesso sindacale è comunque legittimo?

LEGGI

Decreto sostegni bis

Servizi sociali » Servizi sociali

Martedì, 27 Settembre 2022

Questo ente come tanti a seguito emergenza covid ha introitato contributi dallo stato. In modo particolare il D:L 25 maggio 2021 n. 73 "Sostegni Bis" ai sensi dell'art 53 dello stesso ha previsto per l'ente una forte somma per erogazione dei contributi a sostegno delle famiglie che versano in stato di bisogno per buoni alimentari e anche per pagamento canoni di locazione e utenze domestiche. Trattandosi di cifre importanti parecchi enti tra cui il nostro non ha speso tutto il contributo nel 2021. Resta pertanto un forte residuo che l'amministrazione vorrebbe impegnare per un bando per contributi per ristoro canoni di locazione e utenze domestiche. Ecco il quesito, Lo stato di emergenza da covid è cessata con il 31 marzo 2022. Questi contributi del sostegni avanzati dal 2021 li posso ancora impegnare ad oggi? Se si, le utenze e i canoni di locazione che posso ristorare arrivano fino a data 31 marzo 2022 o posso utilizzarli per pagare bollette e affitti dopo tale data? Pertanto 1) posso ancora impegnare i soldi non usati del decreto sostegni bis? 2) se si posso pagare utenze e affitti fino al 31 marzo 2022 o bollette e affitti anche di questi giorni.

LEGGI

Requisito per congedo straordinario retribuito di due anni

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica

Martedì, 27 Settembre 2022

Si chiede di sapere se, ai fini dello scorrimento della graduatoria degli aventi diritto a fruire del congedo straordinario di due anni, previsto dall´art. 42, c. 5, D.Lgs. n. 151/2001, per soddisfare il requisito di cui alla locuzione "affetto da patologie invalidanti" sia sufficiente essere in possesso della certificazione di portatore di handicap di cui all´art. 3, comma 1, della legge 104/1992.

LEGGI

CIG per affidamento servizi a professionisti

Gestione del territorio » Opere pubbliche

Martedì, 27 Settembre 2022

Per una procedura già avviata da altro tecnico lo stesso aveva preso un solo CIG per 3 professionisti. Il ministero dell'interno mi contesta la procedura adottata e probabilmente non mi riconoscerà le spese tecniche per tale motivazione. Chiedo quindi se è un obbligo staccare per ogni professionista un CIG? Come posso risolvere?

LEGGI

Assunzione di architetto con partita IVA

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Martedì, 27 Settembre 2022

L´ente deve assumere a tempo indeterminato a 18 ore settimanali un istruttore direttivo tecnico mediante scorrimento di graduatoria.
Il selezionato è un architetto ed è titolare di partita Iva.
Si configurano incompatibilità nel caso de quo?

LEGGI

Finanziamenti derivanti da PNRR

Amministrazione » Atti amministrativi

Martedì, 27 Settembre 2022

Per le opere da candidare su fondi PNRR è possibile derogare all'art. 24 c. 8bis del D.Lgs. 50/2016 in materia di affidamento del servizio di progettazione, affidando la progettazione prima della scadenza del bando ai fini della predisposizione della documentazione prevista (progetto) e subordinando il pagamento all'ottenimento del finanziamento, prevedendo solo un rimborso spesa in caso di mancato finanziamento dell'intervento, dovuto alla mancanza di fondi di bilancio comunale da destinare alla progettazione (caso di Comune in dissesto o predissesto)? Il PNRR prevede qualche deroga in tal senso?

LEGGI

Programmazione dei lavori pubblici

Gestione del territorio » Opere pubbliche » Programmazione

Martedì, 27 Settembre 2022

Lavoro previsto nel piano triennale 21-23 nell'annualità 21 e non ancora ultimato. nel piano 22-24 va reinserito o è sufficiente la gestione con fpv?

LEGGI

iscrizione anagrafica di cittadini stranieri, provenienti, dall´estero per ricostruzione cittadinanza

Servizi demografici » Anagrafe » Anagrafe Nazionale Popolazione Residente

Lunedì, 26 Settembre 2022

Si chiede di sapere se al fine di poter iscrivere nell´Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente i cittadini stranieri di ceppo italiano, interessati ad effettuare il riconoscimento della cittadinanza italiana jure sanguinis, per soddisfare il requisito dell´occupazione legittima dell´immobile sia sufficiente la dichiarazione di ospitalità presentata dall´ospitante all´ufficio di Polizia Municipale del comune e da questi trasmessa alla questura competente oppure sia imprescindibile un contratto di locazione, comodato, debitamente registrato all´Agenzia delle Entrate.

LEGGI

Indennità e infortunio sul lavoro

Risorse umane » Ordinamento del lavoro » Orario di lavoro

Lunedì, 26 Settembre 2022

Due agenti della polizia municipale (in turno pomeridiano dalle 13:30 alle 20:30) sono intervenuti su chiamata per sedare una lite familiare e hanno subito un´aggressione tale da comportare l´abbandono del posto di lavoro (ore 16:00) per recarsi in pronto soccorso.
Gli agenti coinvolti sono stati trattenuti al pronto soccorso per diverse ore (fino alle ore 06:00 del giorno successivo) e dimessi con diagnosi che ha comportato l´infortunio sul lavoro.
Inoltre, la mattina successiva, seppur in infortunio, sono stati convocati e si sono recati in tribunale per deporre rispetto ai fatti verificatisi il giorno prima.
Considerato che gli stessi chiedono:
- di ricevere l´indennità di turno (art. 23 c. 5 - CCNL 16/18) per tutto l´orario prestabilito (dalle 13:30 alle 20:30);
- di essere retribuiti come lavoro straordinario per le ore eccedenti il turno, ovvero dalle ore 20:30 alle ore 06:00 dell´indomani e per tutte le ore in cui si sono recati e trattenuti in tribunale.
Si richiede parere in merito e in particolare:
1) se la richiesta dei dipendenti di ottenere la corresponsione dello straordinario sia legittima;
2) se, al contrario, sia da computare come orario di servizio esclusivamente il periodo tra l´ingresso in turno (13:30) e l´abbandono del servizio per infortunio (h. 16:00) e da quel momento far decorrere l´infortunio sul lavoro, senza alcuna corresponsione aggiuntiva per il lavoro straordinario;
3) se l´indennità di turno (art. 23 c. 5 - CCNL 16/18) debba essere corrisposta per il turno di lavoro previsto o per l´effettivo svolgimento del servizio, fino al momento dell´infortunio.

LEGGI

Periodo di comporto e stabilizzazione di personale

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Lunedì, 26 Settembre 2022

In caso di trasformazione di un contratto da tempo determinato a indeterminato senza soluzione di continuità, in esito a procedure di stabilizzazione, si chiede se in fase di calcolo del periodo di comporto debba essere conteggiato solo il periodo riferito al rapporto di natura indeterminata o anche il periodo pregresso?

LEGGI

Contratto sul MEPA

Amministrazione » Codice degli appalti

Lunedì, 26 Settembre 2022

Dopo l´acquisto o fornitura sul sistema MEPA il contratto generato dal sistema è definitivo o, comunque, deve essere sempre rogato dal Segretario comunale?

LEGGI

Stabilizzazione a carico dello Stato e fondo decentrato

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica

Lunedì, 26 Settembre 2022

Questo Comune ha proceduto alla stabilizzazione di n. 32 unità di lavoratori socialmente utili a tempo parziale (12 ore) e indeterminato con legge 160/2019 art. 1 commi 485 e 487 e quindi in deroga, in qualità di lavoratori sovrannumerari, alla dotazione organica, al piano di fabbisogno del personale e ai vincoli assunzionali previsti dalla vigente normativa limitatamente alle risorse di cui al comma 497, primo periodo.
Si precisa che l´importo delle ore di servizio sopra indicate con cui detto personale è stato assunto rientra totalmente a carico del fondo trasferito dal Ministero e senza oneri aggiuntivi per l´ente in quanto tale personale non è oggetto di incremento orario e quindi con risorse a carico dell'Ente.
Si chiede se in tale fattispecie, di esclusivo rapporto di lavoro senza oneri a carico dell´ente, sia possibile l´adeguamento del fondo risorse decentrate - art. 33, d.l. 34/2019, per aumento del personale assunto in sovrannumero.

LEGGI

Rilascio CIE a persona ricoverata in luogo di cura in Comune diverso da quello di residenza

Servizi demografici » Carte di identità » Il rilascio delle carte d'identità

Lunedì, 26 Settembre 2022

Si chiede di conoscere se la seguente procedura di richiesta della CIE per persona ricoverata in luogo di cura in Comune diverso da quello di residenza è l'unica corretta e possibile: - richiesta da parte di un parente o delegato di emissione di carta d'identità per persona impossibilitata a recarsi allo sportello presso il comune in cui è ubicato il luogo di cura - l'ufficiale (anche di polizia municipale) si reca presso il luogo di cura per il riconoscimento della persona e la raccolta della firma e riconsegna i documenti all'ufficio anagrafe per la conclusione della procedura. Oppure se sia possibile procedere anche in altro modo, ad esempio: - richiesta della CIE al comune di residenza - facendo raccogliere la firma al responsabile della struttura sanitaria presso cui la persona è ricoverata (se sì è necessaria qualche dichiarazione sull'identificazione della persona?) - riconsegna del documento con la firma all'ufficio anagrafe per il completamento della procedura di richiesta della CIE. E' possibile emettere una CIE sulla base di una semplice delega sottoscritta dal richiedente ricoverato nel luogo di cura unitamente alla denuncia di smarrimento, senza effettuare il riconoscimento?

LEGGI

Mobilità e scorrimento graduatoria

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Lunedì, 26 Settembre 2022

Il comune intende procedere ad assumere n. 3 Istruttori di vigilanza Cat. C a tempo parziale (50%) e indeterminato (mediante scorrimento di una propria graduatoria vigente per assunzione di n. 1 istruttore di vigilanza Cat. C a tempo pieno ed indeterminato) e n. 2 Istruttori (1 amministrativo e 1 contabile) Cat. C.
Nel rispetto dell´art. 22, c. 15, del D.Lgs. 25 maggio 2017, n. 75, come da ultimo modificato dall´art. 1, c. 1-ter, D.L. n. 162/2019, intende attivare per almeno uno dei due posti di Istruttore amministrativo/Contabile, procedure selettive per la progressione tra le aree riservate al personale di ruolo.
Tale facoltà non è stata esplicitamente indicata in fase di rideterminazione della dotazione organica e neanche in fase di approvazione del piano triennale dei fabbisogni di personale e del piano occupazionale per l´anno 2022.
Sono state attivate le procedure di cui all´art. 34-bis del D. Lvo 165/2001 mentre non si è provveduto per quanto riguarda l´art. 30 (la procedura ex art. 30, D.Lgs. n. 165/2001 è, in generale, facoltativa e non obbligatoria fino alla fine del 2024, ai sensi dell´art. 3, c. 8, L. n. 56/2019, come modificato dall´art. 1, c. 14-ter, D.L. n. 80/2021).
1) Per poter procedere è necessario apportare una modifica alla dotazione organica e al piano occupazionale per l´anno 2022 (anche nel caso si decidesse di procedere ai sensi dell´art. 52, c. 1-bis, D.Lgs. n. 165/2001) precisando che solo uno dei due posti a concorso è riservato a procedure selettive per la progressione tra le aree in favore del personale di ruolo in possesso dei necessari requisiti?
2) La percentuale di riserva dei posti (Il numero di posti per tali procedure selettive riservate non può superare il 30% di quelli previsti nei piani dei fabbisogni come nuove assunzioni consentite per la relativa area o categoria) viene in questo caso rispettata anche se i tre posti di Istruttore di Vigilanza sono a tempo determinato (50%) e per l´assunzione viene effettuato lo scorrimento della graduatoria vigente?
3) E´ corretto, nonostante l´avvio di InPA (I bandi per il reclutamento e per la mobilità del personale pubblico sono pubblicati sul portale secondo lo schema predisposto dal dipartimento della funzione pubblica), soprassedere alle procedure di cui all´articolo 30 del D. L.vo 165/2001 e alla pubblicazione dei bandi di concorso in quanto il citato portale deve essere utilizzato solo nel caso in cui l´ente intendesse procedere all´assunzione mediante mobilità volontaria?

LEGGI

Iscrizione anagrafica di cittadino extra-Ue

Servizi demografici » Anagrafe » CITTADINI STRANIERI EXTRACOMUNITARI

Lunedì, 26 Settembre 2022

Una cittadina ucraina si e' presentata al nostro sportello con passaporto e ricevuta richiesta permesso di soggiorno rilasciata dalla questura di XXXXXX. Dobbiamo aspettare che arrivi il permesso di soggiorno fisicamente o possiamo iscriverla solo con la ricevuta? Inoltre potreste indicarci cosa prevede il Ministero per l'iscrizione di questa tipologia di cittadini, in quanto la questura di XXXXXXX non ha emanato nessuna circolare specifica ad oggi.

LEGGI

Limite di spesa per assunzione ex art. 90 TUEL

Risorse umane » Ordinamento del lavoro » Disciplina del rapporto di lavoro

Sabato, 24 Settembre 2022

1) Ai fini della formazione dello staff del sindaco, in un piccolo comune, va applicato il limite di spesa riferito al triennio 2007/2009 quale personale a tempo determinato?
2) Eventualmente per la determinazione della spesa storica si tiene conto della spesa per ex 110?

LEGGI

Questionario per i revisori della Corte dei conti sul bilancio di previsione 2022 -2024

Finanza » Rendicontazione finanziaria e economica

Sabato, 24 Settembre 2022

Avrei bisogno di delucidazioni in merito al questionario per i revisori della Corte dei conti sul bilancio di previsione 2022 -2024, Sezione IV Organismi partecipati.
- dom. 2: Dalle verifiche effettuate dall'Ente sono presenti società in perdita?
A quale data si fa riferimento? E ancora riguarda solo le partecipazioni dirette o anche le indirette?
- dom. 4: Gli aumenti di capitale sociale nelle partecipate.
Si intendono solo le dirette o anche quelli ottenuti sulle indirette a seguito di aumento del capitale sociale da parte di una partecipata nelle sue partecipate?
- dom. 6. L'Ente ha rilasciato garanzie nei confronti delle partecipate?
A che data ci si riferisce?

LEGGI

Aliquota IVA per prestazioni accessorie

Finanza » Gestione bilancio e dei servizi pubblici

Sabato, 24 Settembre 2022

Il Comune procederà a breve all'affidamento per la sostituzione dell'ascensore del palazzo comunale con uno adatto al trasporto disabili per EUR 30k imponibile (verificato con ditta che l'aliquota IVA per questa fattispecie è del 4%).
La domanda è la seguente: dovendo effettuare altri affidamenti a elettricista e muratore (totale circa 10k imponibile) necessari e prodromici alla sostituzione di cui sopra possiamo fargli fare fattura con IVA 4% considerandoli prestazioni accessorie della sostituzione ascensore?
Avevo il dubbio perché le ditte sono diverse ma vista la sentenza n. 351/2019 Corte di Cassazione mi sembra assolutamente corretto procedere in questo senso.
Voi cosa ne pensate?

LEGGI

Conferimento personale e fondo risorse decentrate

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica

Venerdì, 23 Settembre 2022

Dal 1° gennaio 2023 il nostro Comune conferirà ad ASP la casa di riposo, con conseguente trasferimento del personale.
Come considerare la riduzione di personale (-13 dipendenti) nella costituzione del fondo risorse decentrate del nostro Comune?

LEGGI

Attribuzione giorni di ferie

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica

Venerdì, 23 Settembre 2022

Un dipendente di ruolo del Comparto sanità ha rassegnato le dimissioni il 30 agosto 2021, per vincita concorso pubblico nel nostro Comune.
Dal 1° settembre 2021 è ns. dipendente, senza giorni di stacco.
Come attribuire il numero di giorni di ferie considerando i tre anni di anzianità nella PA, ex art. 28 comma 5 CCNL 21.05.2018?
Al compimento dei tre anni di servizio nel ns. Ente o al compimento dei tre anni nell'Ente precedente?

LEGGI

Rilascio tessera elettorale

Servizi demografici » Elettorale » Tessere elettorali

Giovedì, 22 Settembre 2022

Buongiorno, il mio quesito è se per la richiesta di rilascio di una nuova tessera elettorale per esaurimento spazi deve essere il diretto interessato a richiederla oppure può anche essere una persona delegata dal diretto interessato?

LEGGI

Iscrizione anagrafica dello straniero

Servizi demografici » Anagrafe » Anagrafe Nazionale Popolazione Residente

Giovedì, 22 Settembre 2022

Ho ricevuto una richiesta di registrazione accordo di convivenza tra cittadino italiano residente APR e una cittadina extracomunitaria (Ucraina),unitamente alla figlia minorenne della signora Ucraina, con dichiarazione di costituzione di nuova famiglia anagrafica ex artt.4,6,13 lett. B e 21 comma 2 DPR 30/05/1989 n. 23 La signora extracomunitaria (Ucraina) non è residente, non è mai stata iscritta in Italia, non possiede Permesso di Soggiorno . In data 07.09.2022 ha presentato dichiarazione di ospitalità . Come devo procedere ? Mancano i requisiti per l´iscrizione anagrafica?

LEGGI

Monetizzazione ferie non godute

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica

Giovedì, 22 Settembre 2022

Un dipendente congedato per superati limiti di età e servizio, esibisce diverse documentazioni rilasciate dal segretario comunale che attesta il mancato godimento di n. 30 gg. di ferie annuali per esigenze di servizio (il tutto per gli ultimi 10 anni di servizio circa), al fine di ottenere la monetizzazione delle ferie non godute.
Si chiede di sapere quali limitazioni e/o quali adempimenti siano praticabili al fine di riconoscere o non riconoscere tale liquidazione.

LEGGI

Limite retribuzione di posizione

Risorse umane » Personale dipendente: gestione economica

Giovedì, 22 Settembre 2022

Considerato che, in data 27 aprile 2022, l´ARAN ha pubblicato nella propria banca dati un proprio orientamento (CFL 156) nel quale si legge quanto segue:
"Tenuto conto delle particolari finalità perseguite con la disciplina contenuta all´art. 1, comma 557, della legge n. 311/2004 a favore di quelle amministrazioni di ridotte dimensioni che debbano reperire personale con competenze adeguate alla assunzione di responsabilità dei servizi, considerato che, nei casi di specie, si è in presenza di due distinti ed autonomi rapporti di lavoro (in relazione a ciascuno dei quali può essere attribuito un incarico di posizione organizzativa), si ritiene che il limite massimo complessivo, percepito dal singolo dipendente titolare dei due rapporti, pari a 16.000 euro annui lordi di cui all´art. 15, comma 2 del CCNL del 21 maggio 2018 possa essere superato."
Si chiede di sapere in quale misura tale limite dei 16.000,00 può superato.
Nello specifico, qual è il limite massimo riconoscibile al personale ex art. 1 comma 557 titolare di p.o. e se comunque il nuovo limite previsto sia comunque da rapportare al n. di ore svolte presso tale ente dal titolare di p.o.

LEGGI

Aree fabbricabili, non agricole

Tributi » IMU e Imposta comunale sugli immobili

Giovedì, 22 Settembre 2022

A quattro contribuenti contitolari al 25% di numerosi lotti sono stati emessi accertamenti IMU, sia per l'anno 2015 sia per l'anno 2016, per omesso versamento IMU sui terreni agricoli.
Solo nel 2021 ci siamo resi conto che buona parte di questi terreni sono in realtà aree edificabili in zona D, quindi con un valore superiore a quello accertato nei due anni precedenti.
La domanda è: per gli anni 2017 e successivi è corretto emettere gli accertamenti calcolandoli giustamente come aree edificabili senza incorrere in eventuali ricorsi e/o contestazioni da parte dei contribuenti?

LEGGI

Requisiti per essere IAP a fini IMU

Tributi » IMU e Imposta comunale sugli immobili

Giovedì, 22 Settembre 2022

Un contribuente ha presentato dichiarazione IMU 2019, richiedendo l'esenzione dal pagamento dell'imposta per alcune aree fabbricabili in quanto I.A.P.
E' stato riconosciuto dalla Regione Sardegna IAP e risulta iscritto alla previdenza agricola.
Verificata la documentazione dal punto di vista fiscale, non risulta rispettato il requisito temporale e reddituale previsto dall´art. 1 comma 1 del D.lgs. 99/2004, in quanto il contribuente, svolgendo altra attività di trasporto su strada (full time), non è imprenditore agricolo professionale.
La nostra risposta è stata la seguente:
"A livello di fiscalità locale, la definizione di agricoltore più recente a cui fare riferimento per l´applicazione IMU, è l´articolo 1 comma 1 del Decreto Legislativo n. 99 del 29 marzo 2004 che è tuttora in vigore.
Per l'imprenditore che operi nelle zone svantaggiate di cui all'articolo 17 del citato regolamento (CE) n. 1257/1999, i requisiti di cui al presente comma sono ridotti al 25%.
Nel caso specifico il Comune di Villamar si trova in zona svantaggiata e i requisiti sono ridotti al 25%.
I tre requisiti che devono coesistere sul contribuente per rivestire la qualifica di imprenditore agricolo professionale sono pertanto i seguenti:
o requisito temporale,
o requisito reddituale;
o requisito previdenziale.
Dall´analisi del modello Unico persone fisiche e modello iva 2020 (imposta 2019) scaturisce che:
- Il requisito temporale non risulta rispettato in quanto ha una certificazione unica per lavoro dipendente a tempo pieno.
- Il requisito reddituale non risulta rispettato in quanto il reddito complessivo indicato al rigo RN1 è pari a EUR. 24.328,00, composto da EUR. 24.048,00 indicato al rigo C1 reddito da lavoro dipendente e da EUR. 280,00 indicato al rigo B1 reddito da abitazione principale poi detratto dal reddito complessivo al rigo RN2.
Il reddito complessivo da lavoro è quindi pari a EUR. 24.048,00, mentre il reddito da lavoro ricavato dall´attività agricola non risulta dichiarato, in quanto si rileva un risultato negativo, tenuto conto che i ricavi sono inferiori ai costi indicati nella dichiarazione IVA.
Il requisito reddituale non è quindi rispettato perché il reddito è totalmente proveniente da attività diversa da quella agricola, tenuto conto che la proporzione non è tra i ricavi e il reddito complessivo, ma tra i diversi redditi visto che la norma prevede che il requisito è rispettato quando il contribuente ricavi dalle attività agricole almeno il 50% (o il 25% per le aree svantaggiate) del proprio reddito globale da lavoro.
La normativa nazionale in materia di imposta municipale propria e di fabbricati strumentali all´attività agricola fissa parametri puntuali per fruire dei benefici fiscali, peraltro non rientranti nelle competenze regionali."
La risposta del contribuente è stata la seguente:
"1. il requisito temporale al contrario da quanto da voi riscontrato il requisito risulta rispettato, il lavoro dipendente a tempo pieno è di 8 ore al giorno, 40 ore settimanali, la giornata dura 24 ore, togliendo 8 ore di riposo le altre ore rimanenti si possono benissimo dedicare al lavoro agricolo, tra cui anche il sabato e la domenica.
2. per il requisito reddituale nell´analisi del modello unico 2020 e dichiarazione Iva 2020 (periodo imposta 2019) bisogna tenere conto del fatto che i costi dell´anno 2019 comprendono l'acquisto di un mezzo ad uso strumentale (facendo percio lievitare i costi) ed inoltre bisogna aggiungere i contributi pubblici percepiti (comunitari, statali, regionali) nell'anno 2019 (che vi comunicheremo) che riducono i costi e non sono tassati e pertanto non rilevabili nelle dichiarazioni. Inoltre la presenza di specifiche condizioni come ingenti investimenti aziendali, perdite del raccolto per eventi naturali (pioggia e siccità) e incendi dolosi, i prodotti agricoli non venduti ma stoccati in magazzino distorcono l´informazione riguardo il reddito prodotto dall'attività agricola.
Pertanto per determinare il reddito agrario si tiene conto del volume d 'affari, essendo tutto il resto condizionato da molte variabili."
Che linea ci consigliate di seguire?

LEGGI

Nomina tecnico esterno come supporto al RUP

Gestione del territorio » Progettazione » Affidamento direzione lavori a progettista incaricato

Giovedì, 22 Settembre 2022

In caso di appalto per lavori pubblici il Responsabile del servizio tecnico viene nominato RUP. Lo stesso, dopo aver esternalizzato la progettazione e d.l. con tecnico esterno, quindi con spesa sostanziosa, può, ancora, sua sponte, nominare un supporto al RUP con ulteriore tecnico esterno, prevedendo ulteriore spesa X senza dare preventiva informazione all'Amministrazione che lo ha nominato RUP?

LEGGI

Numero complessivo di ore lavorabili

Risorse umane » Ordinamento del lavoro

Mercoledì, 21 Settembre 2022

Premesso che un dipendente di ruolo dell'Ente è stato già autorizzato a svolgere attività presso altro Ente ai sensi dell´art. 1 comma 557 L. 311/2004 per 12 ore/sett., nonché a svolgere attività ex art. 145 del TUEELL - 267/2000 per n. 18 ore settimanali, si chiede di sapere se, sempre il medesimo dipendente (sempre previo proprio consenso) possa essere autorizzato a svolgere attività lavorativa (ex art. 14 del CCNL - EE. LL.), per 18 ore/sett. presso altro Ente.
La circostanza sulla quale nascono i dubbi sulla concessione di tale ulteriore attività in convenzione ex art. 14 nasce naturalmente dalla circostanza che tale dipendente, svolgendo già attività per 18 ore/sett. ex art. 145 TUEELL, eseguendo un´ulteriore attività per altre 18 ore/sett. presso un altro ente (Ex art. 14) , non avrebbe margini temporali per lo svolgimento di n. 18 ore/sett. presso l'Ente di appartenenza.
Considerata la peculiarità dell'Incarico di comando in sovraordinazione (Ex. art. 145 TUEL), non si comprende se, il carattere e la specificità organizzativa di tale incarico, offra o meno margini operativi affinchè (sempre in virtù della capacità organizzativa e temporale del dipendente interessato), possa essere contemplata un´eventuale autorizzazione affinchè tale dipendente possa contemporaneamente essere autorizzato a svolgere attività nei termini prima esposti presso l'ente di appartenenza, presso ente convenzionato (per 18 ore/sett.) e presso ente in comando in sovraordinazione (ex art. 145 tuel) per 18 ore/sett.

LEGGI

Imputazione a bilancio spese per censimento

Finanza » Principi dell'ordinamento

Mercoledì, 21 Settembre 2022

Nel 2021 questo Ente ha effettuato il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni anno 2021 e ha ricevuto per tale motivo Euro 5.486,40 dall'Istat.
1) Euro 4.158,53 (compenso + irap carico Ente) sono stati destinati ai rilevatori, il cui compenso è stato definito dall'Istat per ogni questionario correttamente compilato.
Tali somme quindi si possono gestire tramite le partite di giro?
2) Euro 1.327,87 (compensi e oneri carico Ente) sono stati destinati al personale dipendente.
Tali somme sono state gestite quale spesa corrente.
Si chiede se sia corretta l'imputazione a bilancio delle spese.

LEGGI